fbpx
Jemima hepzibah beulah

Maschile, femminile & altro

Jemima hepzibah beulah

Ho sempre ammirato il guardaroba maschile – sobrio, pratico e funzionale. Colloquio di lavoro? Matrimonio? Cocktail party? Mentre a noi – donne – tocca ogni volta riguardare l’intero contenuto del guardaroba in cerca di un look adatto al dress code in vigore, l’uomo ha sempre pronta la soluzione – l’abito. A colui che lo indossa conferisce l’aria affascinante e professionale allo stesso tempo – un obiettivo alquanto difficile da raggiungere se pensiamo all’abbigliamento femminile che solitamente dà preferenza all’uno e tralascia l’altro elemento.

A Jemima Hepzibah Beulah va quindi il mio pieno rispetto già per essersi posta il problema di far combaciare le due esigenze. Più precisamente, dopo un tirocinio svolto presso uno dei migliori atelier di Londra, specializzati in abiti su misura, Jemima ha pensato di applicare alla moda femminile gli stessi principi che da secoli regnano nelle celeberrime sartorie di Saville Row. Complessità della costruzione, qualità dei tessuti e tradizionale artigianato inglese sono quindi diventate le prerogative della collezione dedicata in particolar modo alle giovani professioniste e business women emergenti, che con la apparenza vogliono valorizzare sia le proprie competenze, che la bellezza.

È soltanto la prima, eppure molto promettente collezione di questa giovane neolaureata. Il suo cavallo di battaglia sono indubbiamente le giacche – raffinate, moderne e versatili, caratterizzate da un design fresco e giovane, anche se minimalistico e lussuoso.

Interessati? Allora, per eventuali acquisti, potete rivolgervi qui.

Altre storie
b switch 5
B-Switch: una collezione di streetwear ispirata alla Bolognina e realizzata da 35 studenti delle superiori