Diciamo così, non ho il pollice verde, in casa mia non sopravvive nulla, neanche le piante grasse… ma mi piacciono, mi piace il verde domestico a patto di non doverlo accudire.
Cosi quando Raffaella di Gesù mi ha scritto sono stata molto incuriosita dal suo lavoro.

Raffaella e Marina Leonardini sono, infatti, le genitrici torinesi di Floris Filiformis, opere d’arte uniche e vive.
Sculture viventi che si trasformano, fioriscono, si sviluppano e modificano a seconda dell’ambiente in cui sono poste.

Un modo per approcciare la natura e il verde attraverso il design, rendendolo poetico.

Per questo utilizzano piante che non necessitano di acqua e terra come la tillandsia, l’eucalipto ed il salice.
Poetico, bello e poco impegnativo!

co-fondatrice e caporedattrice

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Giorni selvatici: il calendario illustrato 2021 di Serena Mabilia