Ora Bags: borse in pelle riciclata

Randi Obenauer se ne va in giro per negozi vintage e tappezzerie di Vancouver, in Canada, e raccoglie scarti di lavorazione e vecchi accessori in pelle per realizzare le sue Ora Bags, confezionate utilizzando – almeno a quanto dice Mrs.Obenauer – pelli dall’aspetto vissuto e che sembrano raccontare una storia.

Com’è facile immaginare, non ce ne sono due esemplari identici, quindi se vi siete innamorate di un modello in particolare non lasciatevelo scappare: si acquista direttamente online.
Se poi all’improvviso la borsa si mette a parlare come un vecchio saccentone e dispensa pillole di saggezza, non lamentatevi: anche i materiali hanno un’anima…

p.s.
grazie a Manuela per la segnalazione

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (3)
  1. IL Riuso e Recupero delle cose è un opportunità che abbiamo tutti di fare qualcosa di importante per noi stessi e per l’ambiente, la consapevolezza che tutto può tornare utile, può avere un prezzo, anche se piccolo, e non andrebbe buttato. Tutti gli oggetti che per svariati motivi si tende a gettare via con opportuni trattamenti possono essere ancora utilizzabili, magari anche in altri modi, da noi o da altri con un grande risparmio di materie prime, la diminuzione dei consumi, degli sprechi e quindi dei rifiuti. Con un po’ di fantasia e qualche conoscenza pratica è possibile, con molti materiali, costruire gli oggetti più disparati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.