OMR! Lancôme 2010 Spring Collection by Aaron De Mey

OMR! Lancôme 2010 Spring Collection by Aaron De Mey

E’ successo di nuovo e – se possibile – è stato ancora meglio di quanto potessi aspettare. Noi di Frizzifrizzi siamo stati invitati nuovamente ad un evento di Lancôme tenutosi giovedì scorso a Parigi, questa volta in occasione della presentazione della collezione make-up primavera 2010 dell’innovativo Aaron De Mey: Ố My Rose!

Arrivo in un delizioso hotel in Rue de Pyramids, incontro Kirstie (dall’Irlanda) e ci avventuriamo per un pranzo veloce, con tanto di shopping prima del nostro appuntamento. Alle 16.30 noi blogger (con una guest direttamente da NY) ci troviamo nella hall insieme alla crew di  Balistik*art per spostarci in una location segreta e incontrare Aaron.

Arriviamo in un appartamento stupendo e ad accoglierci troviamo, oltre al direttore artistico, anche German Moyano e due make-up artist del calibro di Roberto Siguero (per Lancôme Spagna) e Petr Blecha (Europa, Africa e Middle East). Dopo averci fatto curiosare con calma riceviamo il saluto di Julie Thompson che introduce la nuova collezione.

Aaron prende la parola e ci svela finalmente Ố My Rose.

PICT1744

Solitamente per una collezione primaverile ci si aspettano tonalità rosate, questa volta, invece no, c’è di più. Incuriosito dal color pesca, ispirato dalla Nouvelle Vague, da Brigitte Bardot e da Saint Tropez negli schiccosi anni 60, sviluppa questa tonalità femminile per alcuni prodotti chiave. Innanzitutto per Pop n’ Cheeks, delicato blush con riflessi dorati e suddivisoa in settori irregolari che formano la celeberrima rosa simbolo della maison. Poi si passa a Le Khôl Gloss, riflessi color oro rosso per una morbidissima consistenza del formato matita e al pezzo cult BB Kiss, un vero e proprio pastello – come quelli ad olio – color pesca e con pagliuzze bronzo, da utilizzare sia secco che morbido sulle labbra, oppure sfumato sulle guance. Fino a qui sembra tutto regolare, ma ecco la novità: gli ombretti.

PICT1742

Aaron ci mostra la Pop n’ Palette, quartetto di colori camo in cui predomina il colore petrolio, circondato da verde oliva, grigio-verde e grigio, il tutto racchiuso in un packaging dorato a pois neri.

PICT1749

A questa, si accompagnano la versione dello stesso colore del rinomato mascara Hypnôse Drama, l’Ink Artliner per tracciare linee con perfezione e lo smalto.

PICT1657

Ciò che colpisce, oltre alla scelta di esplorare e utilizzare nuovi colori per una collezione tipicamente dedita ai toni caldi, è la continua sfida nel trovare nuove texture e packaging degni di nota. Il pastello BB Kiss, ad esempio, è farinoso ma compatto allo stesso tempo, si stende con facilità ma non si sbriciola tra le mani. La confezione che lo racchiude è estremamente particolareggiata, e si rifà al Giappone, una delle costanti fonti di ispirazione di Aaron De Mey. Inoltre, anche il piccolo cofanetto rettangolare che racchiude i due correttori, esprime la volontà di focalizzarsi sulla persona, sulla donna, per donarle un prodotto che possa esibire con orgoglio mentre si rifà il trucco; qualcosa di prezioso che le permetta di ritrovare la propria femminilità senza dover perdere tempo con mille prodotti. Direi che non è male come sfida per un marchio che ha quasi 75 anni di storia.

Una volta finita la presentazione, è iniziata la make-up session – seguita da servizio fotografico di Kostia Petit – dove tutte noi abbiamo potuto provare la nuova collezione.

Di seguito le foto della fase trucco e del party!

OMR! Lancôme 2010 Spring Collection by Aaron De Mey

OMR! Lancôme 2010 Spring Collection by Aaron De Mey

OMR! Lancôme 2010 Spring Collection by Aaron De Mey

OMR! Lancôme 2010 Spring Collection by Aaron De Mey

DSC_0115

Altre storie
Laju Slow Apparel: un nuovo marchio che è un inno alla lentezza