Non capisco perché tutti quanti continuano insistentemente a chiamarmi Donatella

Umanosolare

Ogni tanto trovare un titolo diventa un’impresa ardua, ma dato che la persona di cui parlo si chiama così, mi sembrava un punto di partenza accettabile.

Detto questo, la Donatella in questione è un architetto con la passione per gli accessori. Prevalentemente in feltro. E collane. Realizzate da a lei.

Solitamente, e non ne ho ben chiaro il motivo, da un architetto ci si aspetterebbero creazioni delle linee definite, chiare, elementi squadrati, parti incastrate ad hoc, geometria a gogò; in realtà, con umanosolare, ha dato vita ad una linea piuttosto classic-romantic tutta tondeggiante e morbida. Cosa che potete constatare anche guardando le spille che si sviluppano come un grappolo oppure le miniature di cibo colorate.

Se volete scambiarci due parole, scrivete a: [email protected].

contributor

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Tesori d’archivio: le illustrazioni di moda di fine ‘800 / inizio ‘900