Maptote: borsa che vai, città che scopri

Maptote: borsa che vai, città che scopri

La storia di queste borse nasce con un viaggio nel Vecchio Continente, alla fine del quale i due viaggiatori Rachel Rheingold, di professione stilista, e Michael Berick, cartografo, tornati negli Stati Uniti decidono di unire la comune passione per i viaggi con l’esercizio delle loro professioni per dar vita al progetto Maptote.

Si tratta di tracolle serigrafate con mappe schematiche di città americane e non, che si distinguono dalle commerciali borse-souvenir grazie alla scelta di pochi ma giusti disegni: dintorni, simboli e punti di riferimento, per chi proprio non può rinunciare a perdersi per la città!

Sono disponibili sette modelli tutti rigorosamente eco-friendly: le tracolle natural grocery totes, pensate per gli acquisti, le black everyday totes, le natural hobos, capientissime anche nella variante nera, le natural beach, resistenti e con taschina interna, le organic, fabbricate con cotone organico ed inchiostro ad acqua, ed infine le grocery metallic series, le ultime nate, con scritte luccicanti.

I prezzi variano dai 15 ai 40 dollari e si comprano direttamente sul loro sito.

Altre storie
Le Cartoline Gioiello nate dalla collaborazione tra la designer Giulia Tamburini e il disegnatore Ettore Tripodi