Do it yourself dresses

Do it yourself dresses

Il motto do it yourself, nelle ultime stagioni, pare abbia condizionato tantissimi designers.

In particolare negli ultimi giorni non faccio altro che imbattermi in anelli fai da te, vestiti fai da te, occhiali fai da te, borse fai da te e chi più ne ha più ne metta. La domanda che mi sorge spontanea è: se devo farmelo (finirmelo) da sola, voialtri che ci state a fare?

Forse a farmi parlare così è l’ invidia che provo nei confronti di coloro che sanno disegnare, colorare, decorare, assemblare. Io sono talmente negata che neanche i miei genitori hanno mai appeso al frigo i miei capolavori dell’asilo!

Berber Soepboer e Michiel Schuurman hanno iniziato la loro collaborazione nell’agosto dello scorso anno, quando Berber ha chiesto a Michiel di realizzare delle stampe per questa serie di vestiti, che ora voi potete colorare a piacimento. Se con i colori non ve la cavate bene, potete scegliere quello da assemblare. Se siete come me, astenetevi!

via yatzer

co-fondatrice e caporedattrice
  1. Sono i designer che dovrebbero condizionare il mercato.
    condivido in peno la posizione di Francesca…
    ma devo anche aggiungere, in risposta alla tua domanda, che i designers ci sono perchè vendono un’idea…la realizzano e ti mettono in condizione di farla tua.

  2. @ Scarperosse: credimi, la mia uscita stavolta era solo perché io sono del tutto incapace di personalizzare alcunché…
    L’idea è talmente tanto buona che negli ultimi anni accessori e capi “personalizzabili” si sono moltiplicati stagione dopo stagione, con risultati tuttora non scontati. Come questa serie di vestiti o gli anelli che posterò nei prossimi giorni.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie
Il Segno della tua voce in un gioiello