Mae

Ho fatto una breve ricerca e mi sono accorta che non parliamo molto spesso di cinture, non so quale sia la spiegazione per gli altri, personalmente non le uso, non le ho mai usate e quindi non ci faccio neanche molto caso.
E’ difficile che una cintura attiri la mia attenzione.
Domenica scorsa però sono stata a Milano per visitare il Touch e tra le poche cose che ho notato nello spazio Cloudnine ci sono le cinture Mae.

Sono svizzere, fatte a mano e contrassegnate da un’etichetta numerata. Mi sono piaciuti tantissimo i materiali e le stampe utilizzati: pied de poule, principe di Galles, lische di pesce, occhio di pernice, in lana, cotone, lino e seta.
Le potete acquistare on line, ma si trovano anche in alcuni negozi nel nord Italia. Unico difetto? Secondo me il prezzo, ma forse mi stupisco solo perché non ho più comprato una cintura dopo quella per la festa del papà del 1982!

co-fondatrice e caporedattrice
  1. Anche io uso poco le cinture, personalmente ne ho 2 .
    Ma queste sono deliziose!
    Mi sembra che abbiano partecipato al new beats del pitti lo scorso invernale,
    il prezzo è sui 120€ sul loro sito,pero’ quasi quasi….
    Ciao!
    Gianluca

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
LenzuoLino: la riscoperta di un “nuovo” antico lino passa per un corredino da culla