Memoriae

Memoriae

Amo la cucina ed ho quaderni pieni di ricette scritte a mano, fotocopiate, stampate. Una miriade di foglietti un po’ sbaffati e macchiati che sono il corrispettivo su carta di tutti i piatti che ho in testa.
Periodicamente Simone, computer-maniaco quale è, mi propone software per archiviare le ricette.
Questo è da installare sul portatile – dice – questo invece lo metti sull’iPod e poi si sincronizza con l’altro…

Ma a me piace la carta, mi piace scrivere a mano e, se voglio, fare pure i disegnini in fondo alla pagina.
E ricevere un’agenda come quella che mi hanno mandato appena qualche giorno fa di sicuro mi fa più piacere che avere in regalo t-shirts o accessori vari.

Si chiama Memoriae e fa parte di un intero set di agende dedicate ai momenti della vita. Io ho scelto quella chiamata La mia cucina ma ce ne sono tantissime e alcune davvero originali!
Ce n’è addirittura una per i momenti tristi, una per i sogni, una per gli amori, una per i viaggi e così via.
Inoltre sul sito Mymemoriae si può scrivere su una versione digitale del taccuino e condividere i propri pensieri, i propri trucchi o, come nel mio caso, le proprie ricette, con gli altri.

Ciascuna agenda Memoriae è divisa in sezioni e ognuna è rappresentata da un’icona. Se in quella per le ricette ci sono i segreti e le astuzie, i menu, le decorazioni, gli indirizzi dove fare la spesa, in quella dedicata ai momenti tristi, ad esempio, c’è la sezione sugli insegnamenti dell’esperienza, quella sui consigli, quella sui ricordi d’infanzia ed infine un indirizzario dove magari scrivere i numeri di chi riesce a tirarti un po’ su di morale.

co-fondatrice e caporedattrice

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Fare il giro del mondo in 80 bicchieri con un atlante degli alcolici