Sfursat Cinque Stelle di Nino Negri

Sfursat Cinque Stelle di Nino Negri

Dopo avervi invitato ad assaggiare vini di ottimo livello, ora l’invito è all’eccellenza dell’enologia Italiana.
Prodotto in una zona forse non molto conosciuta, la Valtellina, questo vino riesce ad inserirsi con prepotenza tra i migliori vini del mondo.

Stiamo parlando dello Sfursat Cinque Stelle di Nino Negri prodotto con il 100% di uve Chiavennasca, che è la denominazione locale per le uve Nebbiolo.
Viene prodotto solo nelle annate considerate eccellenti. La raccolta avviene selezionando in vite solo i grappoli migliori che poi vengono riposti in cassette di legno, dopodiché le uve vengono fatte appassire naturalmente per tre mesi.
E’ un vino a resa molto bassa, che però ne guadagna in importanza e longevità. Può durare per almeno 15 anni in cantina, sempre se ben conservato.

Nelle dieci annate prodotte ha sempre conquistato i tre bicchieri del Gambero Rosso (come detto, viene prodotto solo nelle migliori annate, quindi non tutti gli anni).
Quest’anno è nata una bottiglia commemorativa prodotta solo in 1500 esemplari, decorata con tre Swarovski su una piastra argentata ed un tappo in ceralacca, bellissima.

Il vino è potentissimo ed allo stesso tempo molto elegante, in bocca si apre prepotentemente mostrando subito di che pasta è fatto.
Sentori di frutta e fiori vengono sprigionati con molta eleganza fino ad arrivare a un finale lunghissimo in bocca che ricorda molto la confettura.

Non è un vino abbordabile per prezzo, né facilmente rintracciabile, ma se dovesse capitarvi tra le mani non esitate ad acquistarlo, sarete ben ripagati. Capirete subito la differenza tra un buon vino e un vino di classe superiore. Se poi trovate quella con gli Swarovski, beh allora siete di fronte ad un investimento, non lasciatevelo scappare!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Track21: da BasileADV e dalla type foundry Resistenza l’immagine e il packaging di una nuova birra italiana