Modern Toilet: mangiare in bagno a Taipei

Modern Toilet: mangiare in bagno a Taipei

Immagino le vostre smorfie di disgusto se vi dicessi che si può mangiare sulla tazza del bagno. Ma in questo caso la stanza da bagno e i relativi accessori perdono la funzionalità che è loro propria e ne assumono un’altra, diventano puro arredamento.

Sto parlando di un ristorante a Taipei chiamato Modern Toilet e arredato con sedie a forma di sanitari. Impressionante mangiare seduti su una sedia simile, no? Qualcuno mi suggeriva, malignando, che ci si troverebbe pronti per la fase seguente alla digestione!

Rimane un’ultima domanda: cosa serviranno? Io preferisco non saperlo, mi è bastato dare un’occhiata alle immagini per chiudermi lo stomaco ad ogni tentazione mangereccia. Anche piatti e bicchieri imitano WC e pappagalli.

Via Blogueando

  1. mi sento in dovere di condividere la mia esperienza in quanto ristoranti cinesi… in cina.
    a pechino mi portano in un ristorante, per nulla turistico, di quelli “che ci mangiano i pechinesi quindi è davvero buono”. Faccio fatica a non scivolare per quanto unto è il pavimento. Al posto della tovaglia una plastica (unta e bisunta pure quella). Mangiamo, benissimo per carità, solo che ogni tanto passavano intorno i camerieri addetti allo “sparecchio” con due secchi: il primo per le cose solide (salviettini, forchette ecc) il secondo… per le cose liquide!! quindi immaginate un secchio pieno per metà di acqua, in cui galleggiavano i rimasugli dei tavoli… vi lascio immaginare l’effetto. Non pago butto un occhio nelle cucine e c’era una ragazza che lavava i piatti circondata da vettovaglie poggiate per terra (erano quelli sporchi o quelli puliti?!?). Detto questo (che sa molto di “italiano all’estero che vuole magnà ‘a carbonara, lo so) chiudo il commento dicendo che l’idea di questo ristorante WC è quantomeno… banale! ;) cmq sottolineo che ho mangiato BENISSIMO!! il trucco del viaggiatore provetto è non ricercare le sue abitudini nei paesi che visita… giusto? XIE XIE!!

  2. .. io da vera taiwanese ho mangiato di tutto e ovunque.. ma mai in un locale cosi’ come lo hai descritto..
    La prossima volta che andro’ a Taiwan provero’ il Modern Toilet e vi faro’ sapere! ;)

  3. @stirato: è vero, siamo un po’ viziati noi italiani nel mondo :D
    ma il minimo sindacale di igiene sarà chiedere troppo? ;)

    @Shin Yu: aspetto resoconto live allora! ;)

  4. io racconto questa che mi fa ridere da sola:
    andiamo in Jamaica, un resort bellissimo ma mezza pensione a pranzo bisognava arrangiarsi. il primo dì vediamo qst gruppo di jamaicani accampati sulla splendida spiaggia di Negril che cucinano pesce alla brace sotto un capanna zozzissima, su una griglia improvvisata su un vecchio bidone di chissà cosa…
    io sentenziai: “mai mangerò lì!”
    l’ultimo giorno ero lì a mangiare ballare e ridere come una matta con altri italiani
    :-D))))))))))9

  5. E’ risaputo che dov’è sporco si mangia meglio. I batteri danno sapore ;)
    A parte gli scherzi: per continuare con le esperienze “un italiano all’estero”

    anni fa a Praga, prima dell’invasione italica (o meglio, i primi anni dell’invasione italica) andai a vedere, per sbaglio, un mercato delle pulci di quelli trashissimi, in periferia.
    Non si poteva comprare niente perché a parte enormi capannoni con dentro vecchie col velo in testa che vendevano uova, c’erano soltanto tute e scarpe della peggior qualità, sigarette, alcolici e roba del genere.
    Una volta uscito mi persi tra le strade tutte uguali e visto che era ora di pranzo cercai un ristorante.
    Era semivuoto. Tavoli sporchi. Polvere dappertutto. Gli unici clienti erano un gruppo di muratori, una famiglia del posto ed un signore anziano vestito come Giuseppe Verdi, con tuba in testa, lunga barba bianca e bastone.
    Il menu del ristorante era solo in ceco ma tanto non si leggeva comunque perché era stato stampato malissimo ed era tutto sbaffato.
    Ordinai a caso e mangiai il miglior pasto che abbia mai mangiato a Praga (al prezzo più basso).

  6. dai ammettilo, in realtà ti eri strafatto e per questo tutto ti appariva sbaffato e buonissimo!! insomma! c’eraPURE GIUSEPPE VERDI!!hahe
    cmq al mio ritorno dalla cina (anzi diciamo da pechino, che non rappresenta certo TUTTA la cina) ho deciso di non raccontare nulla, perchè l’effetto che mi ha fatto è stato del tutto personale. penso sia una di quelle città che si devono vedere e poi se ne può parlare. chiudo dimostrandovi che ho mangiato davvero a quattro ganase, nonostante i secchi dal dubbio conteuto: http://viewmorepics.myspace.com/index.cfm?fuseaction=viewImage&friendID=78591815&albumID=1415831&imageID=15854888

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Tesori d’archivio: una collezione di lattine di birra che copre decenni di storia