Buzzbox: ricevi regali per posta poi ne parli sul tuo blog

Buzzbox

Circa un mese fa ho una delle solite mail pubblicitarie su una nuova iniziativa, l’ultima trovata di marketing non convenzionale, l’ultima moda tra i blogger eccetera eccetera. Mail che solitamente, appunto, lascio lì a marinare e successivamente a macerare per almeno 30 giorni nella casella della posta in arrivo.

Oggi, facendo un po’ di pulizia informatica, la ritrovo e la rileggo. Si tratta (guarda un po’!) dell’ultima trovata di marketing e fa leva sull’orgoglio-blogger e sull’accattonaggio-blogger con termini come anteprima e regalo.
Il nome dell’operazione è Buzzbox e propone a chi si iscrive di ricevere a casa o in ufficio dei pacchi sorpresa con dentro dei prodotti con l’aspettativa, sicuramente ben riposta, che poi ne parlerai sul tuo blog.

Credo che il meccanismo sia pressoché geniale: i grossi parner dell’agenzia (francese) che sta dietro a Buzzbox forniscono i prodotti. Buzzbox li manda a casa dei blogger. Questi aprono il pacco e dubito che possano resistere dal dire a tutti che hanno ricevuto il pacco. Ergo, la strategia dovrebbe funzionare.

Visto che questo è, comunque, un blog innanzitutto commerciale, ho deciso di iscrivermi. Se e quando mi arriverà il primo pacco ve ne parlerò.

co-fondatore e direttore
  1. Anche a me è arrivata la mail circa un mese fa.
    Mi sono iscritto e 2 settimane fa mi è arrivato un CD di musica hip-hop frutto di una collaborazione con Puma e Foot locker.
    Non è proprio il mio genere, ma concordo che l’idea non è malvagia, a patto che non degeneri.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Il quinto volume dello Yearbook of Type, dedicato ai caratteri tipografici contemporanei