Un tè col cappellaio matto

David Pier

Chi se lo ricorda, il cappellaio matto di Alice nel Paese delle meraviglie? Il folle banchetto delle cinque del pomeriggio, con teiere fuori di testa e il Leprotto bisestile senza un venerdì, la danza delle tazze, il rito del tè stravolto e parodiato.

È quello che mi è venuto in mente vedendo questo innovativo servizio di tazzine. Il designer si chiama David Pier e le tazzine sono state disegnate secondo i più arditi principi dell’ergonomia.

Altre storie
Ainu Tales: storie in forma di ceramica