Two Kings Neckwear: reinventarsi il concetto di cravatta

Two Kings Neckwear: reinventarsi il concetto di cravattaTwo Kings Neckwear: reinventarsi il concetto di cravattaPer chi non lo sapesse Salvador Dalì nel corso della sua prolifica carriera artistica si cimentò in quasi tutti i campi delle arti visive: pittura e scultura, com’è noto, ma anche cinema, design e moda (disegnò ad esempio, per Chanel e Dior, abiti ed accessori, tra cui cravatte). E proprio dalle cravatte partono i ragazzi di Two Kings Neckwear che con lo stesso spirito dell’artista spagnolo cercano di dare nuova linfa a questo accessorio maschile sul quale da sempre grava il compito di dare un tocco di colore a tutto l’insieme degli classici abiti da uomo.
Ma, visto, che non si vive solo di regimental e di tinte unite, alla Two Kings Neckwear hanno pensato bene di aggiungere un po’ di follia alle cravatte che producono, aggiungendo particolari come teschi, volti, angeli, che sebbene non riesco davvero ad immaginare indossate dal dirigente d’azienda medio, però vedo bene al collo di chi, per età anagrafica, o gioventù di spirito, ama uscire dalle convenzioni.
Le cravatte di Two Kings Neckwear, vendute online a 85$ ciascuna, vengono prodotte in 100 esemplari per ciascun modello ed ogni due mesi tutti i modelli vengono rimpiazzati da nuove grafiche.

Via Carpal Tunnel Magazine

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
LenzuoLino: la riscoperta di un “nuovo” antico lino passa per un corredino da culla