Triko

01.jpgIl marchio Triko nasce dalla mente di Hector Estrada, che dal 2001, dopo aver lavorato per vari grandi marchi della scena street, decide di incanalare il suo lavoro in questo brand. La filosofia è semplice, quanto mai eclettica e versatile: non si vuole seguire una sola strada nel campionario, ma assorbire tutte le tendenze della cultura alternativa e indipendente della strada.

L’ultima collezione è molto bella, son sicuro che piacerà molto ai giovani graphic designers che navigano qui, poichè unisce nelle grafiche dei capi forme e colori ricercati e originali. I materiali sono di alta qualità e vengono da industrie con spiccata politica ambientale. Il marchio stesso è molto impegnato in attività di salvaguardia dell’ambiente, e questo non fa mai male!

Per comprare i capi credo che per noi poveri italiani l’unica sia online, ma spero di ricevere una mail che neghi questo mio pensiero.

Altre storie
Laju Slow Apparel: un nuovo marchio che è un inno alla lentezza