XVII Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti

XVII Concorso Nazionale Professione Moda Giovani StilistiAnche quest’anno CNA FEDERMODA ed il Comune di Riccione, sono i promotori del Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti.
La manifestazione – supportata anche dalla Camera di Commercio di Rimini e dalla Banca popolare dell’Emilia Romagna – si sta sempre più affermando come una concreta opportunità per affermarsi nel comparto della moda italiana per i giovani di talento.

La fase finale del Concorso si terrà a Riccione dal 16 al 22 luglio 2007.
La dinamica città della riviera adriatica farà così ancora una volta da sfondo a quello che è divenuto un Concorso simbolo del settore moda; una chance offerta ai giovani stilisti, studenti provenienti dalle Scuole e Istituti pubblici e privati di moda, arte, stilismo e design, di accendere i riflettori sulle loro idee creative, giudicate da una prestigiosa commissione formata da stilisti e imprenditori a cui spetterà il compito di selezionare i 30 progetti finalisti.

Sei, le sezioni in concorso:
abbigliamento, sezione organizzata in collaborazione con il Gruppo Max Mara;
pellicceria, realizzata in collaborazione con l’Associazione Italiana Pellicceria;
maglieria, in collaborazione con Deanna Ferretti Veroni, Giovanni Cavagna e IAFIL – Industria Ambrosiana Filati;
intimo/mare, con la collaborazione del Gruppo La Perla;
ricamo, in collaborazione con Emmanuel Schvili;
accessori e calzature.

Ai 30 finalisti sarà data la possibilità di partecipare a YEA (Young Enterpreneurs Award), Premio Speciale realizzato con la collaborazione dei Giovani Imprenditori CNA.

Tutte le informazione le trovate qui.
Scadenza: 15 aprile 2007

Via Crezine

co-fondatore e direttore
  1. Basta! siamo stufi dei limiti e delle barriere imposte Alla creatività. Anche a 40 anni si può essere creativi ed aver tanta voglia di fare. L’ “Art pou l’Art” è ormai retaggio del passato, ma è anche vero che l’asservimento della moda a dure leggi di marketing e alla logica del profitto non hanno prodotto ottimi risultati; e la crisi degli ultimi anni ne è un esempio.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Laju Slow Apparel: un nuovo marchio che è un inno alla lentezza