Giovani idee cambiano l’Italia

Non è il mio solito post.. scarpe, borse, tendenze ecc.
Questa volta il mio è un discorso serio, mi sono imbattuta in questo bando di concorso per un interesse personale.
La solita storia: tante idee, tanti sogni, pochi fondi.
E’ da un paio di anni che non faccio ( facciamo, io ed i miei soci virtuali ) altro che cercare, leggere e scartare bandi.
Fino ad ora noi non abbiamo avuto molta fortuna, non ne abbiamo mai trovato uno che facesse al caso nostro, così ho pensato che in condizioni analoghe alle nostre ci sono in Italia centinaia o migliaia di persone, magari anche tra i lettori di frizzifrizzi.
Perciò vorrei descrivervi sommariamente questo bando sperando che faccia al caso vostro.
Se non il mio, a me va bene sapere realizzato anche il sogno di qualcun altro.
Si tratta di un Bando di Concorso della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive.
Ha lo scopo di “promuovere e sostenere” attraverso l’erogazione di contributi a fondo perduto (che non si devono cioè restituire) progetti giovanili, in quattro aree tematiche:

* innovazione tecnologica
* utilità sociale ed impegno civile
* sviluppo sostenibile
* gestione di servizi urbani e territoriali per la qualità della vita dei giovani.

Possono partecipare cittadini italiani di età compresa tra i 18 ed i 35 anni (e in questo la Presidenza del Consiglio dei Ministri è stata clemente con quelli che come me di anni ne hanno già 32!).
Il bando dice “organizzati in gruppi informali” di quattro persone, dove per gruppo si intende che non dovete già essere costituiti in società, associazioni o altro…
Quattro amici al bar, insomma!

Ci sono a disposizione 2.000.000,00 di euro, ogni progetto può ottenere fino a 35.000,00 euro.
Avete tempo fino al 16 aprile.
Il sito del governo mette a disposizione un indirizzo e-mail per delucidazioni, il bando è comunque molto chiaro e dettagliato (ma che lo dica io non vale ho studiato giurisprudenza), se c’è qualcosa che non capite e non volete “incomodare” il Ministero… provate a chiedere a me, se posso esservi utile, lo faccio volentieri!
In bocca al lupo!

Link: leggi il bando.

co-fondatrice e caporedattrice

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Calendario PerdiTempo: per un 2021 improduttivo, come suggerito dalle illustrazioni di ex studentesse e studenti dell’ISIA di Urbino