Gestulz

01_phixr5.jpg04_phixr3.jpgVi segnalo questa marca di moda scoperta casualmente vagabondando per il Premium, LA fiera di moda berlinese. I vestiti mi sono piaciuti molto per la loro ambivalenza: sexy, ma essenziali, casual, ma eleganti, semplici, ma raffinati.
La storia di Gestuz è sconosciuta: nel sito viene accennato al sogno di una donna che lavorava nella moda e a un businessman che ha avuto il coraggio di credere in lei. E così viene descritta nel sito ufficiale la “Gestuz girl”: una fashionista rock rilassata con occhi dolci e provocatori, un po’ selvaggia, ma affascinante, attenta al suo stile personale; una donna sicura che ama la vita metropolitana e la sua scena underground, femminile anche se vestita da maschiaccio, intelligente e dalla personalità forte, ecc. ecc.
Possibile che la Gestuz-girl sia tutto questo? Possibile diventare una Gestuz-girl comperando i vestiti di questa raffinata marca di moda che sta spopolando attorno al globo? E per concludere, citando la filosofia Gestuz: “per la donna che sa che bisogna essere preparate a rischiare tutto per vincere”.
Mi avete convinto.

Altre storie
Le Cartoline Gioiello nate dalla collaborazione tra la designer Giulia Tamburini e il disegnatore Ettore Tripodi