Tokidoki Jewelry

Tokidoki ASC BraceletTokidoki Bastardino Necklace

Da oggi il negozio online di Tokidoki si arricchisce della sezione gioielli. Lo stile è sempre quello inconfondibilmente japan del grande Simone Legno (il vero nome di Tokidoki), il giovane graphic designer italiano che ha realizzato quello che una folta schiera di creativi continua a sognare.
In tutto 16 nuovi pezzi tra collanine e braccialetti pieni di teschi, cuori, mucche e nuvolette… Adatti soprattutto ad un pubblico giovanissimo (di spirito, non d’età…) I prezzi oscillano dai 36$ ai 45$.

co-fondatore e direttore
  1. I m sorry ma cosa centra Licoszen conosce Niko Stumpo e Simone Legno! scommetto che non sai dirmi na sega di Simone.
    Cosa significa conoscere una persona???
    a me non risulta che hai collaborato con lui ne tanto meno lui con te.
    Te lo posso assicurare non è presunzione.
    Non facciamo gli sboroni.
    Il sito (frizzifrizzi)è bello e ben fatto ma manteniamo gli standard creativi.

  2. Caro Ascanio,
    credo che prima di insultare gratuitamente e in maniera un po’ vigliacca, visto che non hai lasciato né la tua mail né il tuo sito web, penso sia meglio chiarire meglio l’argomento con il diretto interessato o con Frizzifrizzi in generale.

    Non trovo da nessuna parte su questo blog ciò a cui ti riferisci, ovvero che Licoszen avrebbe detto di conoscere personalmente Simone Legno (Tokidoki): Licoszen ha soltanto detto che lui è il suo idolo.

    Tra l’altro, dire ‘conosco quest’artista’ per come la vedo io, può benissimo significare ‘conosco bene i suoi lavori’.

    D’altra parte non vedo comunque quale sia il problema. Non capisco, caro Ascanio quale torto sia stato fatto a te, a Simone Legno, o alla società in genere, per prendersela così tanto.

    Questo mi fa capire perché, troppo spesso, qui in Italia non si riesce mai a collaborare davvero tra creativi o a organizzare qualcosa di interessante tutti assieme: semplicemente perché si ha piacere ad insultarsi gli uni con gli altri, senza motivo e soprattutto senza che ne venga niente a nessuno.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
I pattern di Lublino: un progetto del giovane designer polacco Tomasz Smutek