kroete_gr_phixr2.jpgbound_gr_phixr2.jpgchaos_gr_phixr2.jpgclip_gr_phixr2.jpg

Il marchio di calzature Trippen, ideato dai tedeschi Angela Spieth e Michael Oehler ha sede creativa a Berlino e sede produttiva nel Nord Italia. L’Italia è internazionalmente famosa per i suoi prodotti in cuoio di altissima qualità, mentre Berlino si riconferma come una delle nuove capitali di Design d’avanguardia. Trippen riesce a realizzare prodotti innovativo, destinati a durare nel tempo e ai trend stagionali. Le scarpe Trippen rievocano il mondo magico degli elfi, delle fate e dei folletti, assicurando tuttavia comfort e qualità. Mentre a Berlino è stato recentemente aperto il terzo negozio ufficiale di questo marchio di successo, in Italia è possibile trovare queste formidabili scarpe solo in alcuni negozi selezionati. Io stessa ne posseggo tre paia, che non sembrano mai invecchiare. Forse, come gli stessi elfi, sono destinate a un’inaspettata longevità e a non mostrare segni d’invecchiamento…

  1. Ooh! Mi fa piacere leggere della Trippen su di un blog italiano.
    Io le vendevo quando lavoravo in negozio (ero uno di quei pochi pazzi che credeva in quelle scarpe, parlo di 8/9 anni fa).
    Purtroppo, però, solo per 2 stagioni. Troppi difficili. Troppo particolari (soprattutto per noi ometti).
    Peccato. Per conto mio, Trippen è una di quelle pochissime aziende che ha saputo “innovare” il concetto di scarpa.
    Ri-peccato: eccetto qualche negozio (che per la cronaca tiene solo 1, 2 modelli di scarpe e per di più da donna), in Italia non le fila nessuno.

    Vabbè, una scusa in più per andare a Francoforte.

  2. Finalmente anche io ho un paio di Trippen carpiera!! Adoro queste scarpe perchè sono originali nel design e sono comodissime e caldissime.
    Mi stupisco nel leggere il commento precedente in quanto qui a Torino gli stivali TRippen sono famosissimi soprattutto tra le ragazze…trovare una ragazza senza è diventato rarissimo…
    Peccato per i prezzi (260€)…ne avrei comprate volentieri un altro paio…

  3. io ormai riesco ad avere ai piedi solo trippen.
    sono comodissime e indistruttibili..,
    a torino vendono molti modelli da top-ten, un negozio del centro…
    e purtroppo tutte le ragazze torinesi hanno le trippen… quindi qua a torino
    sono piuttosto inflazionate… strano ma vero!

  4. anche io adoro le trippen
    ma dove posso fare acquisto on line?
    ho trovato solo scarpe da donna
    grazie a chiunque mi da info

  5. io acquisto direttamente dal sito ufficiale trippen…
    trovi tutti i modelli, puoi scegliere colori diversi e la spedizione ha prezzi irrisori…
    rispetto ai negozi risparmi alla grande!
    ciao

  6. trippen for ever!!
    sono di firenze ed anche da noi la diffusione è quasi nulla!! solo un negozio…da Calvani per gli interessati. Ma i saldi on-line non li fanno mai?

  7. …sono arrivata troppo tardi al negozio Calvani Firenze e non ho trovato il modello di stvali TRIPPEN che cercavo
    qualcuno mi può dire se in un’altra provincia della Toscana li posso trovare?

  8. Ciao a tutti.
    Non esiste uno stabilimento in Italia che produce le Trippen. E purtroppo non è vero che comprandole online si risparmia! La spedizione costa poco, è vero, ma l’azienda applica un sovrapprezzo sui modelli on line, proprio per incentivare l’acquisto nei negozi.
    Io le adoro e mi piace diffonderle! Quando vedo qualcuno con le Trippen ai piedi, mi viene da sorridergli!!
    Qualcuno conosce punti vendita a Roma? Per un certo periodo sarò a Roma e vorrei farmi un regalo…

  9. ciao a tutti..anche io sono un’ammiratrice delle trippen e sto valutando l’acquisto online..mi lascia un pò perplessa la calzata di queste scarpe che sembrano molto comode …ma per chi ha il piede cicciotello ?ho contattato via mail i gestori del sito che sono stati molto chiari e mi hanno detto che possono essere riinviate indietro senza problemi…ma non vorrei imbarcarmi in un via vai di pacchi…voi che mi raccontante?

  10. Io sono di Torino, avete idea di come si chiama il modello stivale alto che faceva effetto piratatesco? Lo vorrei acquistare, ma dal sito non capisco come vestono ed inoltre non sono sicura che lo facciano ancora quel modello..in quel caso me lo cerco magari su ebay. Mi potete aiutare? Dalle ragazze torinesi era parecchio portato..grazie. a.

    1. il modello si chiama FOLD.queste come anche le Bomb(che secondo me sn piu portabili) generalmente vestono grandi io porto il 38 ed ho preso un 37 modello bomb che mi calza a pennello..quindi calcola sempre un numero in meno rispetto alla tua norma.vedo che il commento è molto vecchio e spero che cmq questa risposta ti sia utile.

  11. dove posso comprare on line gli stivali trippen, oltre al venditore ufficiale? non esistono negozi on line oltre a quello tedesco?

  12. http://www.trippen.com compri online..sito fatto molto bene…ma se non conosci la calzata o il pellame meglio prima provarne un paio per capire(se vai da top ten a torino sono disponibili..hanno tanti modelli..ti chiariscono le idee senza problemi anche se non li acquisti….con me han fatto cosi)
    Nel sito ci son scritti tutti i negozi che li vendono in Italia e all estero.Il prezzo sempre lo stesso sia in negozio sia online perche devi aggiungere spedizione. Per a. penso sia il modello Miami……

  13. Ho visto il sito della trippen ma purtroppo di ogni singola scarpa fanno vedere solo una foto in una sola prospettiva e soprattutto non si vedono mai foto con la scarpa indossata per cui non riesco a farmi un'idea. A vederli così mi piace molto lo stivale MIAMI ma non capisco quanto è largo sul polpaccio….. secondo voi è uno di quelli che scende/si accartoccia giù verso la caviglia o sta su da solo? Comunque sono tutti molto belli, c'è l'imbarazzo della scelta……

  14. io giusto oggi sono andata da top ten ma il modello che volevo è esaurito e mi han fatto capire che difficilmente ne arriveranno altre…ho anche telefonato ad alba ma lì è uguale. a questo punto le ordino,sapete gentilmente dirmi se calzano come i numeri italiani,quindi prendendo il mio solito numero vado sul sicuro?grazie

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Tesori d’archivio: le illustrazioni di moda di fine ‘800 / inizio ‘900