•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Non fosse stato per Riccardo Guasco — che oltre a essere uno dei migliori illustratori italiani degli ultimi anni — non avrei mai saputo dell’esistenza di una rivista intitolata Italiana, una quadrimestrale prodotto nientepopodimeno che dalla Rai e distribuito all’estero, tra istituzioni italiane e straniere, allo scopo di promuovere la cultura italiana e il Made in Italy.

Uscita finora in sei numeri più alcuni speciali, Italiana ha commissionato proprio a Guasco molte delle copertine — le altre sono state realizzate da un artista di pari talento come Davide Bonazzi — che mostrano alcuni tra i simboli del nostro paese, tra arte, cultura, cucina, industria e sport.

Da sottolineare come un compito che per un illustratore è tutt’altro che semplice, e cioè non cadere nello stereotipo pur dovendo rappresentare quelli che in fondo stereotipi lo sono (perlomeno per come ci vedono da fuori e per ciò che si aspettano da noi nel momento in cui “vendiamo” l’italianità), è stato portato a termine in maniera egregia.

Riccardo Guasco per Italiana
© Riccardo Guasco

Riccardo Guasco per Italiana
© Riccardo Guasco

Riccardo Guasco per Italiana
© Riccardo Guasco

Riccardo Guasco per Italiana
© Riccardo Guasco

Riccardo Guasco per Italiana
© Riccardo Guasco

Riccardo Guasco per Italiana
© Riccardo Guasco

Riccardo Guasco per Italiana
© Riccardo Guasco

Riccardo Guasco per Italiana
© Riccardo Guasco

Riccardo Guasco per Italiana
© Riccardo Guasco


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •