•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

a cura di Slideluck Napoli

Slideluck è un’organizzazione artistica, internazionale e no-profit, che si dedica alla creazione e al rafforzamento del senso di aggregazione attraverso il cibo e la fotografia. Dal 2000 Slideluck ha organizzato eventi in oltre 100 città in tutto il mondo, che uniscono slideshow multimediali a cene creative. L’organizzazione funge da vetrina per l’esposizione di progetti innovativi e si rivolge a fotografi, curatori, collezionisti ed editor, in un contesto creativo.

Roberta Fuorvia e Teodora Malavenda, art e local directors di Slideluck Napoli, hanno lanciato, insieme a Francesca Bellino (curatrice dell’account @slidelucknaples) e Sasha Taormina (responsabile ufficio stampa) cinque contest con cui propongono ogni settimana un tema differente, invitando i fotografi a condividere i propri scatti con l’hashtag dedicato. A conclusione di ogni settimana viene scelta la foto più attinente con l’argomento proposto.

La fotografa scelta per la seconda settimana, con il tema #toxiclove, è Sandra Lazzarini, che è stata intervistata da Roberta e Teodora.

* * *

© Sandra Lazzarini

© Sandra Lazzarini

Raccontaci lo scatto con cui hai vinto il secondo contest Instagram indetto da Slideluck Napoli con il tema toxic love.

Lo scatto, dal titolo The big kiss, rappresenta appunto un grande bacio. Un gesto quotidiano come prendersi cura del proprio corpo o appunto un bacio non lascia disperdere la sensualità della pelle bagnata o il mettere in mostra una parte del corpo così succulenta e attraente. Resta come un’impronta che è sì un messaggio inequivocabile ma anche un dolce richiamo.

© Sandra Lazzarini

© Sandra Lazzarini

Raccontaci il percorso che ti ha avvicinato alla fotografia.

Il mio approccio è del tutto da autodidatta. Non ho una formazione nel campo ma tutto è iniziato quando ho capito che attraverso la fotografia potevo creare qualcosa che mi facesse sentire bene.

© Sandra Lazzarini

© Sandra Lazzarini

Dando uno sguardo al panorama fotografico contemporaneo, consigliaci i nomi di tre giovani fotografi da tenere d’occhio.

Lukasz Wierzbowski, Eylül Aslan e Brooke DiDonato.

© Sandra Lazzarini

© Sandra Lazzarini

Vogliamo conoscerti meglio, capire cosa ruota intorno al tuo pensiero artistico e sapere da te il titolo di un libro, di un film e di una canzone a cui sei particolarmente legata.

Libro: Dance Dance Dance di Haruki Murakami.
Film: Lost in translation di Sofia Coppola.
Canzone: Take me somewhere nice dei Mogwai.

© Sandra Lazzarini

© Sandra Lazzarini

Quali sono i tuoi prossimi progetti?

Attualmente sono in letargo, aspetto di svernare per dare forma a nuove idee.

© Sandra Lazzarini

© Sandra Lazzarini

Cosa rappresenta per te la fotografia e qual è il genere e lo stile che prediligi?

Per me è un mezzo per comunicare, io la preferisco alle parole. Non ho un genere o uno stile che prediligo ma mi innamoro di tutti quei fotografi e di quelle fotografie che sono in grado di meravigliarmi ogni volta.

© Sandra Lazzarini

© Sandra Lazzarini

Ci sono degli autori specifici a cui fai riferimento?

Nessuno in particolare. Scopro molti fotografi su Flickr e seguo sempre con molto piacere i lavori di fotografi che ammiro da diverso tempo. Forse inconsciamente questo influisce anche sulle mie scelte stilistiche.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •