Now you’re cooking: 7 ore di video per 15 ricette preparate dal vivo

29.4.2014 / / food & wine
tags / ,

nowyourecooking_3

Niente chiacchiere. Solo mani al lavoro e ingredienti che riempiono il tavolo. Da tritare, frullare, mischiare, pestare, rosolare, salare (q.b.!)…
Nell’era degli chef superstar e dei format televisivi che amplificano il già notevole ego di cuochi più o meno stellati, incipriati, tatuati e stuzzica-milf, assistere al silenzioso spettacolo di chi cucina e basta—senza fronzoli, senza la costruzione di uno storytelling attraverso il montaggio—è in qualche modo catartico, capace di purificare i nostri sensi di gastro-voyeur attraverso il semplice gesto imperfetto di chi sa cosa deve fare ma non ha bisogno degli artifici dei meccanismi televisivi per massimizzarne l’efficacia.

nowyourecooking_2

Quelli di Now you’re cooking, progetto web realizzato dallo studio creativo svedese House of Radon per conto di Electrolux, sono video che rappresentano il grado zero di quell’esperienza a metà tra il rito e lo spettacolo che è il guardar qualcun altro cucinare.

E la visuale dall’alto, in soggettiva, permette di immedesimarsi a tal punto con chi sta dall’altra parte dello schermo da sentire quasi gli odori, le texture degli ingredienti, la temperatura del piatto.

nowyourecooking_1

Andate in onda online, dal vivo, dal 22 al 24 aprile scorsi, le 15 ricette sono state filmate in tempo reale (con un grandissimo lavoro di coordinazione tra cuochi, filmmaker e food stylist, lavoro però talmente curato da sembrare invisibile, come tutti i lavori ben fatti) per un totale di oltre 7 ore di video, e ora sono raccolte sul sito di Now you’re cooking andando ad aggiungersi alle 16 già messe online in passato per la prima fase del progetto (ma in questo caso si tratta di normalissimi video montati, seppur realizzati in maniera impeccabile).

The following two tabs change content below.
avatar

Simone Sbarbati

editor-in-chief a frizzifrizzi
35 anni, papà, co-fondatore ed editor-in-chief di frizzifrizzi, fumatore di pipa, ossessionato da catalogazione e contesto, rispondo alle mail con malavoglia e in ritardo, ho un buco nero in terrazzo, non mi siedo alle sfilate.