7am | Carola Ducoli

19.1.2013 / / 7am, arte, featured, interviste
tags / ,

7 foto e 7 domande, alle 7 di mattina, a fotografi che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Carola Ducoli (qui la sua pagina Behance, qui la sua pagina Flickr, qui e qui due sue interviste).

Ciao Carola, quanti anni hai e di dove sei? Da quanto scatti foto?
Ho ventidue anni e sono cresciuta in Liguria, a Sestri Levante, paese della riviera. Genova è la mia seconda casa; attualmente vivo a Milano da tre anni.
Scatto foto da quando ero bambina.

La tua attrezzatura?
Pellicola: Yaschica FX3, Leica M6, Mamiya 645 Super, Polaroid Spectra Image, varie Polaroid 600, Lomo Diana, Lomo Sardina Digitale: Nikon D700. Amo lavorare con la pellicola

Cosa fai quando non fai foto?
Durante la settimana lavoro per un laboratorio di stampa fotografica fine art, il resto del tempo è dedicato all’amore, alla fotografia, ai progetti, alla realizzazione dei suddetti, ai sogni, al progredire delle opportunità, allo studio, alla ricerca, alla lettura, all’immaginazione, agli amici, alle soddisfazioni e a tutto quello di cui ho bisogno.

Descrivimi la tua stanza.
Contiene pezzetti di me e viaggia con me. Attualmente a Milano vedo per lo più mobili in legno di vario tipo e utilizzo, uno specchio, due lampade, ceste di vimini, libri, fotografie, l’edera Sofia, borsoni di attrezzatura, un letto, un piccolo divano, cartellette varie ed eventuali strapiene di fogli, negativi, prove di stampa e quant’altro, una pila di stampe di varie dimensioni sotto pluriball, una cornice storta e un comodino… ecc.

La tua macchina fotografica pesa quanto…
Il giusto.

Se il tuo immaginario fosse un film? O un libro?
Un film di Woody Allen e/o dei Fratelli Cohen, Qualcuno con cui correre D. Grossman, L’insostenibile leggerezza dell’essere M. Kundera, Cecità J. Saramago.

Un fotografo/a che mi consigli di tener d’occhio?
Anna Di Prospero.

The following two tabs change content below.
avatar

Ethel Margutti

Ho 34 anni, bergamasca ma trasferita a Bologna. A gennaio 2007 fondo insieme a Simone Sbarbati e all'amica Francesca Arcuri il blog Frizzifrizzi. Amo il pane (in ogni forma, ogni consistenza e ogni tipo di croccantezza) e non sopporto "chi se la tira", del resto il mio proverbio preferito è: "dire pane al pane e vino al vino!"