•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le creazioni della neozelandese Deryn Schmidt sono, almeno a mio parere, da definirsi sartoriali non solo da un punto di vista tecnico, ma anche e soprattutto estetico. Le decorazioni floreali, la scelta dei colori, il taglio conferito a giacche ed abiti, tutto in questa collezione SS2012 permette di recepire una semplicità di fondo che attribuiremmo ai laboratori tessili vecchio stile, un gusto retro davvero gradevole soprattutto perché ottenuto senza ricorrere a manierismi ed eccessi.
Una femminilità classica, bilanciata nelle tonalità del rosso, tra l’anguria e il corallo, e del verde acqua, del rosa polvere, del crema.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •