30 tra le librerie più creative

23.4.2008 / / books & mags, design
tags / ,

30 tra le librerie più creative

Non soltanto semplici scaffali dove ammassare libri e lasciarli lì in attesa della prossima spolverata, le librerie sono complementi d’arredo dinamici da usare, se non quotidianamente, quasi.
Distruggiamo un mito: riordinare i libri (per genere poi – cambio! – per autore – cambio! per nazione ecc…) non dev’essere per forza un’attività destinata solo ai pazzi furiosi o ai precisini.

Il consiglio, anzi, è di farlo in compagnia. Si invitano gli amici per un aperitivo a casa, si sfrutta un po’ di forza lavoro gratis e si ha l’occasione per chiacchierare un po’ (l’hai letto questo?).
Se poi ad essere dinamica è anche la libreria stessa oltre al modo in cui la usate, ancora meglio.
Su Freshome trovate 30 tra le librerie più creative che trovate in rete!

The following two tabs change content below.
avatar

Simone Sbarbati

editor-in-chief a frizzifrizzi
35 anni, papà, co-fondatore ed editor-in-chief di frizzifrizzi, fumatore di pipa, ossessionato da catalogazione e contesto, rispondo alle mail con malavoglia e in ritardo, ho un buco nero in terrazzo, non mi siedo alle sfilate.
avatar

Ultimi post di Simone Sbarbati (vedi tutti)

  • manuela

    Sono sfiziose le librerie di design ma mi danno l’impressione di esser nate per contenere pochissimi libri di design,in edizione..di design..insomma,poco godibili.meglio avere tanti tanti libri,vecchi e nuovi,intonsi e gualciti,tutti stipati in una libreria grande grande e pronti all’uso